Location

Lago di Como

Il lago di Como è certamente uno dei laghi (e dei luoghi) più famosi e ricchi di fascino del mondo. Il turismo internazionale di élite lo ha eletto da sempre tra le sue destinazioni preferite, facendo di questo spicchio di territorio dapprima una meta irrinunciabile del Grand Tour, e oggi un’apprezzata località di soggiorno, una tappa obbligata nell’immaginario dei viaggiatori vecchi e nuovi, perfetta in particolare per fughe romantiche.

A contribuire al suo fascino vi sono la bellezza del paesaggio, con i piccoli borghi che si affacciano sulle sponde e ancora conservano antiche tradizioni; gli incantevoli giardini che incorniciano le storiche ville, già residenze estive delle casate aristocratiche lombarde; e la dolcezza del clima, che rende ancora più godibile lo spettacolo delle Alpi dalle cime perennemente innevate, quasi a specchio nelle acque del lago.

C’è, soprattutto, una capacità di rinnovarsi restando fuori del tempo, che lo ha reso unico, e continua a essere il suo segreto.

LARIOWOOD

Il centrolago scintillante, discreto, magnetico

Decidiamo di glissare su personalità del calibro di Goethe e Flaubert, Byron e Liszt, e anche su Churchill; e passiamo direttamente ai divi di Hollywood. Una passione comune, quella per il lago di Como…

A dare il via, negli anni ’30, era stata Greta Garbo, seguita poi da Hitchcock e Frank Sinatra. Negli ultimi tempi, poi, l’amore delle star americane per la zona del lago è cresciuto in maniera esponenziale: non solo come meta di break e vacanze, ma anche come location di kolossal, soap e produzioni cinematografiche di tutti i generi (nel senso migliore del termine). E persino come scenario ideale in cui vivere e possedere almeno una seconda casa, un rifugio nascosto ma non troppo. George Clooney con Villa Oleandra, a Laglio, ha spianato la strada ad amici e conoscenti: Brad Pitt e Angelina Jolie, Michael Douglas e Catherine Zeta-Jones; prima di loro Madonna, Bruce Springsteen, De Niro e Matt Damon; e ultima, per citarne solo alcuni, Cindy Crawford.

The Hollywood tribe knows best…”Non è un caso se tutti hanno scelto la zona centrale del lago di Como, quella dove i due rami lariani si uniscono: la più suggestiva sia per la particolarità del paesaggio, che offre scorci di una bellezza unica sotto il profilo naturalistico, sia per la ricchezza delle opere create dall’uomo e conservate dal tempo. Villaggi e ville, chiese e castelli, resti archeologici e musei offrono infinite opportunità per un soggiorno di scoperta e di emozioni.

Arte, gastronomia, cultura e territorio congiurano per creare un ventaglio irripetibile di tentazioni a cui sarebbe un peccato resistere. Ci sono proposte per tutti i gusti; ma uno dei plus di quest’area è proprio il ‘suo’ gusto squisito e naturale, che ha saputo mantenerla negli anni una destinazione felicemente per pochi. La chiamano ‘Lariowood’, la puntano i vip, sono di casa qui Donatella Versace e Richard Branson… Come sempre, però, la calamita intrinseca di questa zona è uno charme fatto di discrezione e understatement – e di perle tutte da scoprire.